QR code per la pagina originale

Google Cardboard, Street View e la realtà virtuale

Un easter egg di Google Maps permette di visitare luoghi di tutto il mondo su Street View sfruttando il visore Cardboard dedicato alla realtà virtuale.

,

Il progetto Google Cardboard sta pian piano svelando tutte le sue potenzialità. Quello che a prima vista potrebbe apparire come un semplice pezzo di cartone è in realtà un vero e proprio visore per la realtà virtuale, con funzionalità molto simili a quelle di dispositivi ben più costosi come Samsung Gear VR e Oculus Rift. L’ennesima dimostrazione arriva oggi dalle pagine del social network G+, dove il gruppo di Mountain View segnala un easter egg.

Il device può infatti essere sfruttato per visitare i luoghi di tutto il mondo presenti su Google Maps, più precisamente attraverso le immagini panoramiche a 360 gradi scattate dal team di Street View. Farlo è semplice (come spiega la GIF animata di seguito). Basta aprire la piattaforma, fare un doppio click per guardarsi intorno liberamente e godersi poi il panorama. A quel punto è sufficiente inserire il proprio smartphone all’interno di Cardboard per far sì che sul display compaiano due immagini stereoscopiche, che agli occhi restituiscono un suggestivo effetto tridimensionale.

Nel caso l’aveste perso, Google Maps integra un semplice easter egg dedicato alla realtà virtuale, che permette di visitare posti come il Burj Khalifa con Cardboard.

Da oggi è possibile sfruttare il visore Google Cardboard per un tuor virtuale nelle città di tutto il mondo, grazie a Street View

Da oggi è possibile sfruttare il visore Google Cardboard per un tuor virtuale nelle città di tutto il mondo, grazie a Street View

Nei giorni scorsi Google ha annunciato che le unità di Cardboard già distribuite in tutto il mondo sono oltre 500.000, rilasciando inoltre il pacchetto SDK per gli sviluppatori dedicato ad Android e Unity. Sulla piattaforma Play Store ha anche fatto il suo debutto una sezione che raccoglie tutte le applicazioni compatibili con il visore. Il gruppo di Mountain View sembra dunque aver intenzione di puntare molto sul progetto in vista di nuove evoluzioni in futuro.

Commenta e partecipa alle discussioni