QR code per la pagina originale

BlackBerry, una tempesta contro l’iPhone

RIM ha da poco presentato Storm, il suo primo BlackBerry completamente touchscreen. Il nuovo dispositivo è equipaggiato con un display per fornire un feedback tattile all'utente durante la digitazione. Non manca un valido apparato multimediale

,

RIM sposa i nuovi trend nel settore degli smartphone e lancia il suo primo BlackBerry completamente touchscreen. Atteso e molto chiacchierato in Rete nelle ultime settimane, il nuovo BlackBerry Storm è stato da poco presentato dalla società canadese, interessata a recuperare rapidamente il terreno nei confronti di Apple e del suo iPhone, specialmente nel competitivo settore consumer. Un obiettivo importante da raggiungere, basato sugli anni di esperienza nel comparto degli smartphone e su alcune innovative soluzioni legate alla tecnologia touch screen.

Lungo circa 11 centimetri, per 6 di larghezza, il nuovo BlackBerry Storm riprende nella forma i tradizionali modelli prodotti da RIM, ma con una vistosa differenza: la mancanza dell’ormai famosa minitastiera per l’inserimento del testo e la navigazione tra i menu del dispositivo. Il terminale è equipaggiato con uno schermo sensibile al tocco ad alta risoluzione con 480 x 360 pixel, dotato di un sensore per adattare il livello di luminosità alla quantità di luce del luogo in cui ci si trova. Facendo scorrere un dito sullo schermo si attiva un cursore, che può essere spostato per selezionare le applicazioni, oppure del testo da evidenziare o correggere.

Grazie a una tecnologia di nuova concezione, RIM propone uno schermo touch screen in grado di fornire un feedback tattile all’utente. A differenza dello schermo dell’iPhone, estremamente liscio e “rigido”, il touch screen del nuovo BlackBerry Storm presenta alcune piccole asperità man mano che si effettua una digitazione sui tasti della tastiera virtuale. Grazie a questa soluzione, l’utente ha la concreta sensazione di aver pigiato un tasto, seppur virtuale, rendendo così più semplice e scorrevole la digitazione di testi lunghi sul proprio terminale.

  1. 1
  2. 2