QR code per la pagina originale

Hire, il LinkedIn di Google sbarca in Canada e UK

Il Linkedin di bigG Google Hire sta per uscire dai confini USA per sbarcare in UK e Canada.

,

Il LinkedIn di bigG “Google Hire” sta per uscire dai confini USA. Annunciato alla chiusura dell’I/O 2017 da Sundar Pichai come Google for Jobs, la piattaforma di recruitment sta infatti per esordire in Canada e nel Regno Unito.

La scelta di arrivare in Canada e in UK è presto spiegata: non c’è praticamente alcun limite linguistico che separa le due nazioni dagli USA. Lo strumento di reclutamento si integra con G Suite: la comunicazione è veicolata da Gmail, il colloquio viene pianificato con Google Calendar e si può tenere traccia di tutti i candidati per una determinata posizione attraverso Fogli Google.

I reclutatori vogliono del tempo per parlare con i candidati, ma non vogliono perdere tempo facendo click su cose – spiega a TechCrunch Dmitri Krakovsky, il vicepresidente di Hire per Google – Restituiamo il tempo automatizzando molte funzionalità.

Il mercato della ricerca del lavoro ha un valore di oltre 500 miliardi di dollari all’anno e la scelta (arrivata piuttosto tardi, a dire il vero) di Google di inserirsi in questo business è sicuramente legittimata. Già piuttosto affollato da diverse soluzioni, come il leader Linkedin di Microsoft ma anche Jobsite e Indeed l’ingresso di Google Hire non sarà facile. A fare la differenza, tuttavia, potrebbe essere la forte integrazione con tutto l’ecosistema Google.

L’arrivo di Google Hire in UK e Canada è stato piuttosto lento per via dell’adeguamento alle stringenti regolamenti su privacy e protezione dati (GDPR compreso), ma una volta completata la localizzazione il passaggio negli altri paesi europei dovrebbe essere più veloce.