Volkswagen ID.3, 20 mila preordini in un mese

Buona partenza per la nuova macchina elettrica di Volkswagen; in un mese sono arrivati ben 20 mila preordini.

Buone notizie per Volkswagen. Il costruttore tedesco ha fatto sapere di aver ricevuto 20 mila preordini per la sua nuova auto elettrica ID.3. Come noto, la Volkswagen ha tenuto lo scorso mese una preview della sua nuova auto elettrica che sarà svelata a settembre, snocciolando una serie di dettagli tecnici e annunciando la possibilità di preordinare l’esclusiva variante 1 ST (First Edition) che sarà disponibile, però, solamente in 30 mila esemplari.

La risposta del pubblico è stata subito molto interessante visto che nelle prime 24 ore sono state registrate già 10 mila prenotazioni. A distanza di un mese, quindi, le prenotazioni sono arrivate già a quota 20 mila. L’obiettivo di arrivare al traguardo delle 30 mila prenotazioni non è più molto lontano e potrebbe arrivare ben prima del mese di settembre, timeline che il gruppo tedesco si era dato. Chi volesse preordinare l’auto può farlo direttamente dal sito ufficiale Volkswagen lasciando una caparra di 1.000 euro che sarà interamente restituita in caso le persone decidessero di annullare l’ordine.

[embed_twitter]https://twitter.com/jstackmann/status/1135861332975202306[/embed_twitter]

La partenza della ID.3 sembra essere stata molto buona anche se i numeri possono non sembrare così alti se rapportati, per esempio, ai 232.000 preordini in 24 ore della Model 3.

Si ricorda che la variante 1 ST (First Edition) dispone di un pacco batteria in grado di offrire 420 Km di autonomia secondo il ciclo WLTP. Il pacco batteria supporta una potenza di ricarica in corrente continua sino a 120 kW. Tutti i 30 mila acquirenti della versione in edizione limitata della nuova auto elettrica tedesca riceveranno in omaggio un anno di ricarica gratuita o sino a 2.000 kWh, presso la rete di ricarica rapida paneuropea IONITY.

La Volkswagen ID.3 1 ST partirà da poco meno di 40 mila euro. La versione finale dell’auto dovrebbe essere mostrata al Salone di Francoforte a settembre.

Ti potrebbe interessare
Android, il 20% delle App è simile agli spyware
Android

Android, il 20% delle App è simile agli spyware

Un report SMobile Security mette in evidenza i possibili gravi pericoli per la privacy derivanti dall’installazione di applicazioni sui propri smartphone. Ed è tutto alla luce del sole: le app possono leggere gli SMS, effettuare chiamate e quant’altro

MSN Video sarà assorbito da Bing Video
Microsoft

MSN Video sarà assorbito da Bing Video

Secondo quanto si legge in giro sul Web pare che Microsoft sia intenzionata ad operare un certo “rimescolamento delle carte” riguardo il proprio business legato al videostreaming.Sembra infatti che l’azienda di Redmond sia decisa a rinforzare sempre più il brand legato a Bing, il motore di ricerca lanciato pochi mesi fa ma che in poco

Mobile Internet, tutto sta cambiando
Software e App

Mobile Internet, tutto sta cambiando

Il trasferimento dell’utenza daal Web al mobile implica nuovi modelli di business e nuovo tipo di approccio alla monetizzazione. Gli utenti, infatti, aumentano, ma il tutto non corrisponde ad un aumento degli introiti. Le flat cambierebbero molte cose