QR code per la pagina originale

Mozilla Firefox, versione a pagamento in autunno

Mozilla ha comunicato che sarà disponibile una versione di Firefox con funzionalità premium, per le quali sarà necessario un abbonamento mensile.

,

Mozilla offrirà una versione premium di Firefox entro il prossimo autunno. Gli utenti che vogliono funzionalità aggiuntive rispetto alla versione standard avranno la possibilità di sottoscrivere un abbonamento. La conferma è arrivata direttamente dal CEO Chris Beard durante un’intervista rilasciata alla stampa tedesca.

Dopo la scelta di Chromium da parte di Microsoft, Mozilla offre l’unica alternativa al browser di Google. Uno degli obiettivi della fondazione è garantire la privacy degli utenti durante la navigazione, come dimostra il continuo miglioramento della funzionalità Enhanced Tracking Protection. Allo stesso tempo però il principale “finanziatore” di Mozilla è Google che invece è meno rispettosa della privacy, in quanto ottiene profitti dalle inserzioni pubblicitarie basate sulle attività online degli utenti.

L’attuale modello di business di Firefox prevede due fonti di guadagno. La più importante (circa il 90%) deriva appunto dall’utilizzo di Google come principale motore di ricerca nella maggioranza dei paesi (in Russia c’è Yandex, mentre in Cina c’è Baidu). La seconda è Pocket con i contenuti sponsorizzati (solo negli Stati Uniti) mostrati nella pagina Nuova scheda. La terza fonte di guadagno saranno gli abbonamenti mensili alla versione premium di Firefox.

Il CEO ha chiarito innanzitutto che non diventeranno a pagamento le funzionalità oggi disponibili gratis. Tra quelle premium potrebbe esserci la VPN di Proton, già offerta a 10 dollari/mese ad alcuni utenti statunitensi. Un’altra potrebbe essere l’accesso ad un servizio di cloud storage, ma non ci sono ancora conferme in tal senso. Il lancio della versione a pagamento di Firefox dovrebbe avvenire ad ottobre. Dave Camp, Vice Presidente di Firefox, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Siamo rimasti fedeli alla convinzione che Internet dovrebbe essere aperto e accessibile a tutti. Un browser Firefox ad alte prestazioni, gratuito e privato per impostazione predefinita continuerà ad essere centrale per i nostri core service. Riconosciamo però che ci sono consumatori che vogliono accedere ad offerte premium e possiamo servire questi utenti senza compromettere lo sviluppo dei prodotti e dei servizi esistenti che gli utenti di Firefox conoscono e amano.

Fonte: The Next Web • Immagine: Mozilla