QR code per la pagina originale

Iliad: offerte low cost telefonia fissa in arrivo

Le prime offerte Iliad di telefonia fissa dovrebbero arrivare entro il 2021, tutti gli indizi portano verso un accordo con Open Fiber

,

Iliad accelera sulla telefonia fissa e contrariamente a quanto previsto inizialmente, il nuovo progetto prevede un anticipo di ben tre anni sulla tabella di marcia. Le prime offerte dell’operatore che già opera nella telefonia mobile, dovrebbero arrivare dunque entro il 2021 e non entro il 2024. A convincere l’azienda ad accelerare sono stati gli eventi di questi mesi con la pandemia di coronavirus che ha tenuto chiusa in casa per mesi oltre la metà della popolazione mondiale.

Durante il webinar “Telco per l’Italia”, Benedetto Levi, CEO di Iliad in Italia, ha parlato proprio del periodo d’emergenza e èa anticipato quelli che saranno i prossimi passi dell’operatore di telefonia. Nel 2020, Iliad punta ad ampliare e rafforzare la rete proprietaria, mentre l’obiettivo del 2021 è quello di sbarcare nelle telefonia fissa, prendendo la scia di Sky WiFi.

Iliad su rete Open Fiber

Iliad non realizzerà una propria rete proprietaria ed anche se Levi non si è sbilanciato, tutti gli indizi portano verso un accordo con Open Fiber, la società partecipata da Enel e da Cassa Depositi e Prestiti, che sta realizzando una rete super-veloce in fibra con l’obiettivo di cablare la maggioranza dei comuni italiani nei prossimi anni. È la stessa rete con cui Sky ha debuttato nel mercato delle offerte di telefonia fissa, ma Iliad vuole distinguersi con la stessa strategia tenuta per la telefonia mobile. Si punta, in sostanza, ad offerte low cost con prezzi bassi, fissi e senza “asterischi”, ovvero i costi nascosti che spesso fanno lievitare la spesa degli utenti.

Le prime offerte: all-inclusive con film e serie TV?

Non sono da escludere anche offerte all-inclusive, ovvero abbonamenti unici per telefonia mobile e fissa. E non è tutto, perché in Francia, Paese in cui Iliad è già operatore di linea fissa, nell’abbonamento include anche contenuti premium come film e serie TV. In Italia ci sarà anche una proposta commerciale simile?