QR code per la pagina originale

Intel annuncia l’USB 3.0

Intel ha annunciato la formazione di un gruppo dedito allo sviluppo del nuovo protocollo USB 3.0. Il nuovo standard sarà 10 volte più veloce del precedente, retrocompatibile e offrirà consumi inferiori. Le specifiche saranno finalizzate nel 2008

,

Patrick Gelsinger, senior vice president e chief technology officer di Intel, ha annunciato nel corso dell’Intel Developer Forum (IDF) la formazione di un gruppo di promozione per lo sviluppo dello standard USB 3.0 costituito da Microsoft, Hewlett-Packard, Texas Instruments, NEC e NXP Semiconductors. Il nuovo standard avrà una banda 10 volte superiore (4.8 Gb/s contro gli attuali 480 Mb/s) rispetto alla attuale versione 2.0, manterrà piena compatibilità con i connettori USB precedenti e offrirà notevoli miglioramenti per quanto riguarda l’efficienza del protocollo di trasmissione e il consumo energetico.

Il nuovo protocollo “SuperSpeed” USB nasce con l’intenzione di venire incontro alla sempre crescente richiesta di banda passante da parte di periferiche quali hard disk esterni, lettori di schede esterni e videocamere, le quali si trovano già attualmente a dover gestire file dalle dimensioni sempre più generose: trasferire un file contenente un filmato HD dal peso di 27Gb, richiederà grazie all’USB 3.0 solamente 70 secondi, contro i 15 minuti richiesti dall’attuale connessione “HighSpeed” USB 2.0. Anche il protocollo di trasmissione sarà notevolmente avvantaggiato grazie alla possibilità di inviare e ricevere dati simultaneamente anzichè adottare una soluzione multiplex come l’attuale. «L’USB 3.0 è il passo più logico per la connettività via cavo dei Pc», ha commentato Jeff Ravencraft, Intel technology strategist e presidente dell’USB Implementers Forum (USB-IF): «l’era digitale richiede elevate performance velocistiche e affidabilità per spostare l’enorme mole di contenuti digitali che si presentano oggi nella vita di tutti i giorni. L’USB 3.0 manterrà le promesse pur mantenendo la semplicità d’utilizzo tipica della tecnologia USB».

Per evitare un consumo eccessivo da parte degli apparecchi aderenti al futuro protocollo USB 3.0, l’USB Promotions Group ha pensato di far gestire tutte le transazioni al solo host, evitando così richieste inutili alle diverse apparecchiature: una nuova periferica verrà infatti contattata solamente quando avrà dati da inviare, in caso contrario, non arriverà più alcuna richiesta. La soluzione adottata permetterà quindi una drastica riduzione dei consumi, in special modo nel caso le periferiche si trovino in stato di “idle”.

Il futuro sembrera riservarci tre distinti protocolli di trasmissione di nuova generazione: l’USB 3.0, lo standard eSATA (3Gbps) e il protocollo IEEE 1394c. Quest’ultimo, però, nonostante sia stato pubblicato l’8 giugno del 2007, non sembra interessare le azienda produttrici di hardware, rendendo lo standard eSATA l’unico probabile concorrente del protocollo proposto dall’ USB Promotions Group, seppure inferiore come velocità di trasferimento.

Le specifiche del nuovo standard saranno finalizzate nel corso del 2008 e le prime periferiche compatibili faranno la loro comparsa nel 2009/2010.

Notizie su: