QR code per la pagina originale

Serve: su Facebook con American Express

American Express permette da oggi in poi agli account Serve di effettuare e riscuotere pagamenti direttamente da Facebook.

,

Dopo il lancio lo scorso anno del sistema di pagamento Serve su PayPal, American Express annuncia l’arrivo di un’applicazione dedicata per Facebook che permetterà agli utenti di effettuare pagamenti senza abbandonare la piattaforma sociale. Questi potranno infatti sfruttare il sistema per richiedere soldi a un amico tramite un messaggio che apparirà dopo aver dato le consuete autorizzazioni all’applicazione. Il pagamento è abbastanza immediato e richiede semplicemente l’immissione del PIN del proprio account Serve per autorizzarlo.

Non sono previste commissioni extra qualunque sia la cifra inoltrata.

Il servizio si rivela essere certamente molto utile per tutti gli utenti American Express e Facebook poiché facilita il passaggio del denaro sfruttando le peculiarità delle due realtà. Gli strumenti offerti dall’applicazione permettono anche di creare widget appositi con cui sarà possibile raccogliere fondi, vendere qualcosa o addirittura organizzare una campagna di beneficenza. Il widget personalizzabile sarà acquistabile all’interno di un apposito store e Send Money darà inoltre la chance di allegare al proprio account una e-card. Ogni processo parte con una notifica, valida come il primo contatto seguito dalle conferme e dalla successiva transazione.

«Il modo in cui la gente scambia denaro si sta evolvendo, e così sta facendo Serve», ha spiegato Dan Schulman, group president di Enterprise Growth in American Express tramite un comunicato stampa. «Stiamo costantemente lavorando per portare ai nostri clienti un’esperienza di pagamento unica e coerente, che abbia senso per le nostre vite sempre più sociali. Sia che si stia ripagando un amico per i biglietti del cinema o inviando soldi a qualcuno per una casa vacanze, ora è possibile farlo su Facebook».

American Express è cresciuta molto all’interno della piattaforma sociale negli ultimi mesi, dimostrando la bontà dei propri investimenti su di una rete che raccoglie ormai oltre 800 milioni di persone in tutto il mondo.. Nel mese di luglio, aveva peraltro già lanciato un servizio che permette di accedere alle offerte del gruppo tramite Facebook e allegare i coupon relativi alle proprie carte di credito.

Commenta e partecipa alle discussioni