QR code per la pagina originale

Qualcomm svela Snapdragon 410 e abbraccia i 64-bit

Qualcomm presenta il suo primo processore a 64-bit: è lo Snapdragon 410 e arriverà nel 2014 sugli smartphone low-cost. È dotato di un modem LTE.

,

Qualcomm ha appena annunciato lo Snapdragon 410 (MSM8916), ovvero il suo primo processore a 64-bit pensato per smartphone entry level, ovvero della fascia bassa del mercato. È anche compatibile con lo standard 4G LTE.

Il system-on-chip di Qualcomm è dotato di quattro core ARM Cortex-A53 probabilmente impostati per lavorare tra gli 1,2 GHz e gli 1,4 Ghz; integra una GPU Adreno 306 e una memoria LPDDR2/3 a 64-bit, supporta i sensori fino a 13 megapixel e soprattutto è dotato di un modem LTE Qualcomm 9×25, che garantisce la massima velocità di navigazione mobile anche sugli smartphone low-cost. L’obiettivo è quello di spingere la fruizione di tale tipo di connettività anche nei Paesi emergenti.

Lo Snapdragon 410 sarà realizzato con processo produttivo a 28 nanometri e sarà pronto nel primo trimestre 2014, mentre i primi smartphone che lo integreranno vedranno il debutto nella seconda metà del prossimo anno. Il chip supporta tutti i principali sistemi operativi, tra cui Android, Windows Phone e Firefox OS, pertanto potrà andare a soddisfare quei produttori OEM che desiderano lanciare un device performante, «con prestazioni grafiche superiori, riproduzione video a 1080p e dotato di una fotocamera fino a 13 megapixel», ma che non costi oltre i 150 dollari.

Curioso notare come la prima architettura di Qualcomm a 64-bit sia stata presentata a poche settimane dalla dichiarazione di Anand Chandrasekher, ex capo della divisione marketing dell’azienda statunitense che aveva definito il chip a 64-bit di Apple (presente nell’iPhone 5S) una semplice trovata pubblicitaria, priva di alcun effettivo beneficio per l’utente. Chandrasekher è stato recentemente spostato a un’altra posizione è forse adesso si comprende il perché: «il chipset Snapdragon 410 sarà anche il primo di molti processori a 64-bit come Qualcomm Technologies aiuta a guidare la transizione dell’ecosistema mobile verso l’elaborazione a 64-bit», sottolinea l’azienda nel comunicato stampa diramato per l’occasione.

Fonte: Qualcomm • Via: GigaOM • Notizie su: