QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy Note 5, prime immagini del phablet

Pubblicate in Rete le immagini del Galaxy Note 5 che Samsung annuncerà il 13 agosto a New York, insieme al Galaxy S6 edge+, del quale è già noto il prezzo.

,

Durante l’evento Unpacked 2015 organizzato a New York per il 13 agosto, Samsung presenterà almeno due smartphone (Galaxy Note 5 e Galaxy S6 edge+) e forse uno smartwatch (Gear A). Dopo le numerose indiscrezioni delle ultime settimane, che hanno permesso di conoscere le specifiche del phablet con S Pen, sono comparse in Rete le prime immagini del Galaxy Note 5. In realtà si tratta di rendering usati nei materiali pubblicitari, ma raffigurano sicuramente il dispositivo reale.

L’invito per l’evento di metà agosto evidenzia chiaramente i profili curvi dei nuovi prodotti. Samsung ha deciso di differenziare il Galaxy Note 5 dal Galaxy S6 edge+, scegliendo un design “speculare”. Mentre il Galaxy S6 edge+ avrà un display dual edge, come il Galaxy S6 edge, per il Galaxy Note 5 le curve sono state spostate sulla parte posteriore. Dalle immagini si nota anche l’alloggiamento per la stilo nella parte inferiore, accanto all’altoparlante, che nel Galaxy Note 4 era sul retro. Diversa anche la posizione del flash LED vicino alla fotocamera posteriore.

Samsung Unpacked 2015

I materiali usati per il telaio sono ovviamente alluminio e vetro. La dotazione hardware prevede uno schermo da 5,7 pollici con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel), un processore octa core Exynos 7422, 4 GB di RAM, 32/64/128 GB di memoria flash (non espandibile), fotocamere da 16 e 8 Megapixel, batteria da 3.220 mAh (non rimovibile) e stilo S Pen.

L’arrivo sul mercato del Galaxy Note 5 e del Galaxy S6 edge+ avrà sicuramente ripercussioni sulle vendite del Galaxy S6 e del Galaxy S6 edge. Si vocifera, tra l’altro, che il prezzo della versione da 32 GB del Galaxy S6 edge+ sarà 799,99 euro. Dato che il prezzo retail del Galaxy S6 edge da 32 GB è 849,99 euro, Samsung dovrà ridurre i prezzi dei precedenti modelli di almeno 100 euro. Si tratta di una mossa obbligata, considerati anche i risultati finanziari negativi del secondo trimestre.

Fonte: Slashgear • Notizie su: