QR code per la pagina originale

Apple Pay presto in Italia: nuovi indizi da Apple

Apple Pay potrebbe sbarcare presto in Italia: sul sito ufficiale Apple, infatti, è apparsa la documentazione localizzata in italiano e in tedesco.

,

Apple Pay, il sistema di pagamenti facilitati inaugurato qualche anno fa da Cupertino, potrebbe presto giungere in Italia. Se ne parla ormai da diversi mesi, complice anche l’estensione del servizio in diverse nazioni europee, ma oggi giungono dei dettagli ben più credibili sul possibile approdo tricolore. Da qualche giorno, così come come scoperto dal blog polacco iMagazine, sono infatti apparse le pagine dedicate in italiano e in tedesco sul sito ufficiale della mela morsicata.

La disponibilità di Apple Pay in Italia e in Germania non è stata, almeno al momento, confermata ufficialmente. Eppure, l’apparizione online di documentazione localizzata non può che essere un segnale di speranza in questa direzione. Così come riferisce iMagazine, lo scorso 3 febbraio il gruppo californiano ha aggiornato la pagina “About Apple Pay” per la versione statunitense del servizio, mentre il 14 dello stesso mese ha modificato le pagine relative alle nazioni estere dove Apple Pay è già disponibile. Fra queste, tuttavia, ha incluso anche lo Stivale e i cugini tedeschi.

Il documento in questione non è altro che una breve guida all’utilizzo di Apple Pay, dalle impostazioni generali per gestire il proprio account, gli usi consentiti nonché le informazioni di base relative alla sicurezza. Vi sono quindi alcune immagini d’accompagnamento localizzate: per l’Italia, ad esempio, viene mostrato il pagamento di un caffè in un ipotetico bar di Verona.

Considerato come il lancio non sia stato ancora ufficializzato, né la possibile data d’avvio delle operazioni nota, a oggi non è dato sapere quali banche e istituti di mediazione per le transazioni abbiano deciso di supportare il sistema targato mela morsicata. Apple Pay consente, tramite un dispositivo dotato di chip NFC, di effettuare pagamenti veloci nei negozi, senza file e avvicinando semplicemente il proprio terminale ai POS abilitati. In alternativa, e in abbinato con Touch ID, può essere scelto per pagamenti online sicuri e istantanei.

Fonte: Apple • Via: iMagazine • Immagine: A. Aleksandravicius via Shutterstock • Notizie su: , ,