Inizia l’era del Blu Ray

Toshiba ha alzato bandiera bianca, dunque le porte del futuro si aprono per lo standard Blu Ray voluto da Sony. Tutto sul formato che porterà l’alta definizione nelle case di tutto il mondo e tutto, soprattutto, sui costi di questa lenta transizione

Chi ci guadagnerà di più da tutto ciò saranno presumibilmente i detentori dei brevetti sulla tecnologia Blu Ray: il passato insegna che il mercato non ha pagato equamente gli attori coinvolti, ed in questo caso il margine di utile potrebbe essere ridotto rispetto ai DVD a causa dell’arrembante presenza del mercato dei download a minare il lucro possibile.

Quattro i nomi maggiormente esposti: Sony, Panasonic, Pioneer e Warner. Sony è accreditata del 30% della proprietà intellettuale relativa al Blu Ray, fetta a cui va aggiunto l’introito derivante dalla vendita dei player già sul mercato. Le royalties andranno più in generale agli appartenenti alla Blu-ray Disc Association, gruppo di cui fan parte in misura diversa nomi quali Apple, Dell, HP, LG, Sharp, Samsung, Walt Disney. Ogni singolo lettore Blu Ray sul mercato, insomma, contribuirà in parte alla salute dell’associazione e dei suoi membri, anche se non è possibile valutare a priori quanto la cosa possa generare autentici introiti per tutte le parti coinvolte (il Blu Ray fa parte di una famiglia estesa e le contrattazioni interne sono destinate a stabilire in che modo la torta vada spartita).

Alcuni interrogativi finali: chi ha comprato un lettore HD DVD ora cosa deve pensare? Microsoft passerà anche al Blu Ray quanto prima pur di ostacolare il percorso di inseguimento della PS3 sulla Xbox 360?

Inutile, invece, chiedersi se del Blu Ray ne avevamo veramente bisogno. Il bisogno si scatena normalmente solo dopo aver visto quel che si può avere dalla tecnologia, e questo perchè cambia nel tempo il concetto stesso del “bisogno”. No, evidentemente non ne avevamo strettamente bisogno. Però ne avremo bisogno ben presto, perchè così va il mondo. La corsa al ricambio inizierà presumibilmente il prossimo Natale, momento in cui l’avventura del Blu Ray colonizzerà definitivamente gli scaffali di tutto il pianeta.

Ti potrebbe interessare