QR code per la pagina originale

Amazon, 6 nuovi negozi Amazon Go entro l’anno

Amazon avrebbe in progetto di espandere la presenza dei suoi negozi senza cassa Amazon Go all'interno delle città di Seattle e di Los Angeles.

,

Amazon Go, il negozio senza cassa completamente automatizzato del colosso dell’ecommerce, potrebbe essere ben più che un semplice esperimento o un esercizio di stile. Secondo quanto ha riferito Recode, la società avrebbe in progetto di lanciare altri 6 negozi identici ad Amazon Go sul territorio americano nel corso del 2018. Non è chiaro dove apriranno, ma molto probabilmente Amazon potrebbe scegliere la città di Seattle dove ha la sua sede ed anche la città di Los Angeles.

In particolare, a Los Angeles Amazon avrebbe avviato alcune trattative con il miliardario Rick Caruso per introdurre i suoi negozi Amazon Go all’interno di The Grove, un immenso centro commerciale presente nella città in cui si trovano negozi, ristoranti e sale cinematografiche. A Seattle, invece, il colosso dell’ecommerce avrebbe individuato già almeno tre location per i suoi negozi automatici. Interpellato sull’argomento, Amazon non ha voluto commentare le indiscrezione. Anche l’azienda di proprietà di Rick Caruso non ha voluto rispondere alle domande di Recode su questo tema.

Amazon Go è stato inaugurato ufficialmente circa un mese fa dopo una lunga fase di test. L’azienda, infatti, ha dovuto superare non poche difficoltà nel realizzare un sistema affidabile che potesse tracciare tutti i prodotti prelevati dalle persone per addebitare il loro costo direttamente sul conto Amazon dei clienti al momento della loro uscita dal negozio. Inizialmente, infatti, questa infrastruttura era in grado di gestire solamente poche persone alla volta. Ma con il lavoro, questo sistema di gestione è stato migliorato ed Amazon Go ha potuto finalmente aprire i battenti.

L’obiettivo dell’azienda è di rendere lo shopping nei negozi molto più rapido per far perdere meno tempo alle persone. I negozi Amazon Go, però, non sono punti vendita generici ma al loro interno sono messi in vendita prevalentemente generi alimentari.

Se negozi di questo genere dovessero prendere sempre più piede, per l’industria del settore potrebbe iniziare a suonare un campanello d’allarme con la necessità di dover iniziare a progettare un sistema simile per i loro punti vendita. Un’evoluzione del mercato che potrebbe avere anche forti ripercussioni sociali, visto che questi negozi automatici possono fare a meno di moltissimi dipendenti.

Fonte: RECODE • Immagine: Amazon