QR code per la pagina originale

Connected Store: il negozio virtuale di Intel

Intel ha annunciato una tecnologia che porta il negozio virtuale all'interno del negozio reale: la tecnologia prova a sostituire il venditore umano

,

Durante la National Retail Federation Convention in svolgimento a New York, Intel ha annunciato il Connected Store, un concept di negozio virtuale grande 2.400 piedi quadrati (circa 223 mq) che sfrutta le ultime architetture di processori Intel per introdurre le moderne tecnologie digitali all’interno dei negozi retail.

Per realizzare il Connected Store, Intel ha lavorato insieme a diverse aziende tra cui Adidas, Best Buy, Kraft Foods, MIT Media Lab e Procter&Gamble. Tali collaborazioni donano spessore al progetto, al quale si è lavorato sotto molti punti di vista per ottimizzare le prestazioni di vendita e l’esperienza dell’utente immerso in un ambiente fatto di tecnologia e prodotti. Jose Avalos, general manager della divisione Embedded Computing di Intel, ha dichiarato:

Le soluzioni innovative di Intel sono progettate per soddisfare le mutevoli esigenze del mercato di domani, promuovendo l’interazione del marchio ed offrendo un’esperienza di acquisto personalizzata e divertente. Le demo interattive illustrano come i rivenditori siano in grado di ridurre i consumi energetici, diminuire il TCO e aumentare i profitti.

Una delle dimostrazioni più interessanti è stata quella di Adidas. L’azienda produce oltre 8.000 tipi di scarpe, ma un negozio fisico può avere in magazzino non più di 200-300 modelli. adiVERSE è un video wall su cui sono visualizzate le immagini in tre dimensioni delle scarpe, con un motore di ricerca progettato per dare ai consumatori l’accesso a tutti i prodotti dell’azienda. Adidas ha pianificato l’installazione di questo sistema interattivo nei suoi negozi retail entro i prossimi 12 mesi.

MIT Media Lab invece ha realizzato un sistema che consente agli utenti di interagire con un display touchscreen e iniziare una conversazione video mediante Skype con un esperto in remoto.

Fonte: Datamation • Notizie su: