QR code per la pagina originale

iPhone 4S vendesi

Apple avvia un programma di riciclo di iPhone 4S in attesa del lancio di iPhone 5: gli utenti USA possono ottenere fino a 350 dollari per un melafonino.

,

Fra tutte le indiscrezioni sull’imminente arrivo di iPhone 5, un rumor gustoso e sibillino arriva direttamente da Cupertino: Apple ha acconsentito ad un programma di riciclo per iPhone 4S, il melafonino attualmente top di gamma, garantendo una buona fetta di guadagni per i propri clienti. Un segnale più che credibile di come la linea di smartphone di Apple sia pronta per una piccola rivoluzione in concomitanza con l’arrivo della nuova generazione del dispositivo.

Il tutto è possibile grazie al programma “Reuse and Recycle” da tempo disponibile sul sito ufficiale della Mela: molti dei prodotti Apple possono essere riconsegnati direttamente all’azienda, ricevendo in cambio un buono per un acquisto su Apple Store o iTunes Store. Poche ore fa, nell’elenco dei terminali commutabili è apparso anche iPhone 4S, con un rimborso massimo di 345 dollari a seconda del modello in possesso e della sua capacità di storage.

Gli utenti italiani desiderosi di sbarazzarsi di iPhone 4S e in attesa trepidante di iPhone 5, però, non hanno nulla di cui esultare: la promozione “Reuse and Recycle” è disponibile solamente oltreoceano, a meno che non si decida di affidarsi ad aziende terze come Amazon o GameStop, nonostante il rimborso sia spesso inferiore rispetto a quello concesso da Cupertino. Perché, allora, questa notizia dovrebbe interessare i mela-user dello Stivale?

Nonostante la sua limitazione geografica ai confini statunitensi, una simile iniziativa non può che essere la conferma dell’imminente arrivo di iPhone 5, forse proprio per quel 12 settembre già vociferato da diverse settimane. Si tratta di una modalità inedita d’azione per Apple, sempre attenta a non spargere troppi indizi sui propri piani, forse anche un errore non voluto comparso online anzitempo. Solitamente, i modelli di punta del melafonino vengono aggiunti al programma di riciclo solo dopo la presentazione dell’ultimo iPhone, una sorta di tradizione che in questo caso non è stata rispettata. Difficile è suffragare l’ipotesi di una svista – il device sarebbe stato immediatamente rimosso – quindi è molto probabile che la Mela voglia giocare d’anticipo per spingere ancora di più iPhone 5 sul mercato, alimentando i bisogni dei consumatori e battendo in contropiede i competitor.

Non è, ovviamente, tutto rose e fiori in quel di Cupertino: l’utente attento si sarà accorto, proprio grazie a questi incentivi, della rapidissima svalutazione del device. I 345 dollari sono concessi a iPhone 4S da 64 Gb purché in eccellenti condizioni, uno smartphone presentato poco meno di 10 mesi fa dal valore di mercato superiore agli 800 dollari. Vi è però da sottolineare come gli utenti USA non acquistino iPhone a prezzo pieno, ma sempre associato a un piano telefonico con l’operatore, con conseguenti costi d’entrata ben più bassi rispetto a quelli di listino.

Fonte: TechCrunch • Via: CNet • Notizie su: