QR code per la pagina originale

Firefox 16: Developer Toolbar e molto altro

Mozilla ha rilasciato Firefox 16 per i sistemi operativi Windows, OS X, Linux e Android: tra le novità anche la Developer Toolbar per sviluppatori.

,

Firefox 16 è disponibile da qualche ora per il download nelle versioni dedicate ai sistemi operativi Windows, OS X, Linux e Android. Tra le novità introdotte per gli utenti la più interessante è sicuramente quella definita dal team di sviluppo come garbage collection incrementale (“incremental garbage collection”), un approccio ottimizzato alla gestione dei JavaScript che consente un notevole miglioramento nelle prestazioni generali del browser.

In sintesi, questa nuova tecnologia si occupa di liberare la memoria non più utilizzata dal codice, dividendo però l’operazione in tanti piccoli step così da non causare rallentamenti improvvisi, lag nella risposta ai comandi o altri problemi. Si tratta di un sistema che la software house ha iniziato a sviluppare lo scorso anno e che potrà certamente essere perfezionato nelle prossime release, ma che fin da subito apporta grandi vantaggi nel contesto di quello che da tempo è tra i principali punti deboli dell’offerta.

Un’altra novità introdotta da Firefox 16 riguarda il supporto alle Web app per le piattaforme desktop (già visto in Google Chrome), che potranno essere eseguite in modo del tutto indipendente dal browser. Questo, ovviamente, potrà avvenire solo in seguito all’apertura del Mozilla Marketplace.

Agli sviluppatori è invece dedicata la Developer Command Line integrata nella Developer Toolbar, che permette una gestione semplificata e intuitiva dei comandi da tastiera attraverso il completamento automatico dei parametri. Migliorato inoltre il supporto alle animazioni CSS3, a IndexedDB, alle API Battery e Vibration, mentre per quanto riguarda esclusivamente la versione OS X è stata implementata la funzione VoiceOver, uno screen reader per rendere disponibile il contenuto delle pagine Web anche a non vedenti e ipovedenti.

Infine, Firefox 16 su Android offre ora la modalità Reader, studiata per rimuovere tutti i contenuti che possono essere di disturbo nella lettura di un articolo o altri testi sui display di smartphone e tablet. Attivandola verranno eliminate dallo schermo immagini e pubblicità, aumentando il corpo carattere per facilitarne la comprensione. Ancora assente invece il supporto di default all’apertura dei file PDF all’interno del browser, che l’utente può comunque attivare seguendo alcuni step.

Fonte: The Mozilla Blog • Via: BetaNews • Notizie su: ,