QR code per la pagina originale

Google Glass in campo con Cassano e Gobbi

Antonio Cassano e Massimo Gobbi scendono in campo indossando il device Google Glass, per mostrare il calcio da un punto di vista inedito: in soggettiva.

,

Dopo la Roma, questa volta tocca al Parma portare su un campo da calcio uno dei dispositivi hi-tech più discussi e desiderati del momento: Google Glass. Ci hanno pensato Antonio Cassano e Massimo Gobbi, entrambi al servizio di mister Donadoni, che durante una sessione di allenamento al centro sportivo di Collecchio si sono uniti ai loro compagni di squadra per riprendere l’azione da un punto di vista in soggettiva.

Il risultato è la clip visibile in streaming di seguito, condivisa inizialmente dalla redazione di SKY Sport HD. Il filmato sembra essere il primo di una lunga serie realizzata per la rubrica SkySportTech, che in futuro porterà la tecnologia di bigG negli spogliatoi delle altre formazioni di Serie A, come recita la breve descrizione allegata al video.

Quante volte guardandoli vi siete chiesti “Ma come fanno?”. Da oggi potrete capirlo, guardando con i loro occhi in campo. Antonio Cassano e Massimo Gobbi sono i primi a indossare i Google Glass per SkySportTech, nelle prossime settimane vi porteremo nei ritiri delle squadre di Serie A per farvi vivere il calcio con gli occhi dei calciatori.

Iniziative come questa non fanno altro che innalzare ulteriormente l’hype intorno a Google Glass. Il prodotto non è ancora stato commercializzato in via ufficiale nel nostro paese, nonostante gli avvistamenti dei mesi scorsi in alcuni negozi di elettronica. Resta viva l’ipotesi di un lancio entro la fine dell’anno, magari con leggero anticipo rispetto al periodo delle festività. Un dispositivo di questo tipo rappresenterebbe senza alcun dubbio il regalo più ambito dalla community geek, magari affiancato ad uno dei tanti smartwatch o altri indossabili che proprio in questo periodo stanno debuttando in gran numero sul mercato. Per il momento da Mountain View tutto tace, ma i tempi sembrano ormai maturi per un lancio a livello internazionale.