QR code per la pagina originale

Acer debutta nei mini laptop con Aspire One

Acer ha presentato al Computex di Taipei il suo nuovo Pc ultra portatile Aspire One. Elegante, dalle ridotte dimensioni e dal prezzo contenuto, punta a offrire una vera e propria esperienza di connettività allo stato mobile e a rubare spazio all'Eee PC

,

Acer continua la strada intrapresa da Asus con l’ormai arcinoto Eee Pc e ridefinisce il concetto di computer ultra mobile attraverso la nuovissima linea Aspire One: non un semplice computer a basso costo ma un vero e proprio Mobile Internet Device, un elegante strumento informatico nato con l’intento di rendere l’accesso alla Rete facile e veloce, ovunque ci si trovi. Annunciato al Computex di Taipei, verrà introdotto nel mercato italiano a partire da metà luglio.

Con le sue dimensioni di 24×17 centimetri e un peso inferiore al chilogrammo, ospita un display CrystalBrite retroilluminato a LED da 8,9” capace di una risoluzione pari a 1024×600 pixel, arricchito nella parte superiore da una videocamera Acer Crystal Eye studiata appositamente per video-chat, video-streaming e videoconferenze. Il cuore pulsante del computer è realizzato attorno alla piattaforma Intel Atom N270 (come l’Asus Eee Pc 901 e il futuro Pc 1000) coadiuvato da 512Mb o 1 Gb di memoria RAM. Come unità di storage è possibile scegliere tra due opzioni: un modulo flash NAND da 8 Gb oppure un hard disk interno da 80 Gb. Aspire One integra comunque una soluzione chiamata Smart File Manager in grado di incrementare lo spazio per la memorizzazione dei dati attraverso l’inserimento di una scheda SD all’interno dell’apposito slot.

Il nuovo gioiellino Acer è in grado di ospitare come sistema operativo sia Linpus Linux Lite che Microsoft Windows XP Home e dovrebbe essere commercializzato all’interno del nostro paese in tre differenti versioni: la prima, proposta ad un prezzo di 299 Euro (Iva compresa), comprende il drive da 8 Gb, 512 Mb di memoria e il sistema operativo Linux mentre la seconda, proposta ad un prezzo di 349 Euro (Iva compresa) , integra un hard disk da 80 Gb e offre 1Gb di RAM. La terza proposta prevede le stesse caratteristiche tecniche della seconda ma include in sistema operativo di casa Microsoft, il tutto ad un prezzo di 399 euro (Iva compresa).

È comunque sul piano della connettività che Aspire One trova la sua massima espressione: oltre alla consueta tecnologia Wi-Fi 802.11b/g e alla porta Ethernet 10/100, il piccolo computer di casa Acer permette la connessione con le reti WiMAX o 3G. La tecnologia SignalUp sviluppata da Acer assicura la massima stabilità del segnale wireless.

L’interfaccia è stata appositamente studiata per essere quanto più possibile user friendly, prevedendo una suddivisione dello schermo in quattro aree distinte (connect, works, fun e file) all’interno delle quali trovano la loro collocazione i diversi applicativi rappresentati da una icona esplicativa; per avviarle è sufficiente un click del mouse. Il software preinstallato comprende OneMail per la posta elettronica, Messenger per accedere ai servizi di messaggistica e la famosa suite open source per l’ufficio OpenOffice.

Acer ha così raccolto la sfida lanciata da Asus e la ha donato una nuova personalità, creando un computer ultra portatile con elementi presi dal mondo degli smartphone. Il mercato degli ultra mobile Pc diventa a questo punto ancora più ricco, in attesa della nuova proposta di Dell e Msi, ovvero il Mini Inspiron e il Wind Pc.