QR code per la pagina originale

Windows 8, tutte le regole per l’upgrade

Microsoft ha rilasciato una nota informativa riguardante i requisiti per l'aggiornamento da Win Xp, Win Vista e Win 7 al nuovo Windows 8.

,

Microsoft ha diramato presso i propri partner informazioni riguardanti i requisiti per l‘aggiornamento che regoleranno il passaggio dell’utenza dai vari Windows XP, Windows Vista e Windows 7 al nuovo Windows 8. Tali informazioni sono trapelate in seguito e quindi, al di fuori di qualsivoglia conferma ufficiale, sono state rese pubbliche:

  • Gli utenti saranno in grado di eseguire l’aggiornamento a Windows 8 (nella versione entry level) dalle versioni Windows 7 Starter, Windows 7 Home Basic e Windows 7 Home Premium, mantenendo le impostazioni già presenti, i file personali e tutte le applicazioni.
  • Gli utenti potranno eseguire l’aggiornamento a Windows 8 Pro da Windows 7 Starter, Windows 7 Home Basic, Windows 7 Home Premium, Windows 7 Professional e Windows 7 Ultimante, mantenendo le impostazioni già presenti, i file personali e le applicazioni.
  • Gli utenti potranno eseguire l’aggiornamento a Windows 8 Enterprise (nella versione per aziende con contratti Software Assurance) da Windows 7 Professional e Windows 7 Enterprise, mantenendo le impostazioni già presenti, i file personali e le applicazioni.
  • Gli utenti potranno eseguire l’aggiornamento a Windows 8 da Windows Vista (senza SP1 installato), ma solo i file personali (cioè solo i dati), saranno mantenuti. Se l’aggiornamento è da Vista con SP1, i dati personali e le impostazioni di sistema saranno mantenute.
  • Gli utenti potranno eseguire l’aggiornamento a Windows 8 da Windows XP con Service Pack 3 o superiore, ma solo i dati personali saranno mantenuti.

Se gli utenti proveranno ad aggiornare il sistema operativo tramite un’installazione cross-lingua non potranno mantenere le loro impostazioni di Windows e i loro file. Nell’aggiornamento da Windows 7/Vista a Windows 8 non sarà possibile cambiare l’architettura del sistema, ovvero passare da 32 bit a 64 bit e viceversa. Fin da ora, sulla base di tali informazioni, aziende e privati possono pertanto progettare il proprio sistema Windows-based e valutare pertanto acquisti o upgrade sulla base di quanto in preparazione presso i laboratori di Redmond.

Microsoft ha rilasciato da poche settimane anche la sua ultima offerta di aggiornamento per Windows, tramite la quale gli utenti che acquistano Pc dotati di Windows 7 tra il 2 giugno 2012 e il 31 gennaio 2013 potranno acquistare una copia di Windows 8 Pro per 14.99 euro, ovviamente quando questo sarà disponibile. Secondo molti analisti, il nuovo sistema operativo di casa Microsoft sarà già disponibile in versione gold nel mese di luglio e dovrebbe raggiungere gli scaffali dei negozi entro il mese di ottobre.

Fonte: ZD Net • Notizie su: