QR code per la pagina originale

Huawei anticipa alcune novità della EMUI

La EMUI 5.0 del Mate 9 arriverà anche su altri smartphone Huawei con funzionalità che miglioreranno l'esperienza d'uso, senza sacrificare l'autonomia.

,

Huawei occupa attualmente il terzo posto della top 5 mondiale, ma l’azienda cinese ha più volte sottolineato l’intenzione di superare Apple e Samsung entro i prossimi cinque anni. Per raggiungere questo obbiettivo non serviranno solo smartphone evoluti dal punto di vista hardware, ma soprattutto una piattaforma software di qualità superiore. Anche se molte novità sono state introdotte con l’interfaccia EMUI 5.0, ci sono ancora ampi margini di miglioramento.

La nuova versione della Emotion UI è sicuramente un grande passo avanti rispetto alla precedente EMUI 4.1. In passato, Huawei aveva implementato un sistema di risparmio energetico troppo aggressivo: le app in background venivano chiuse, quando lo schermo era spento, per evitare un eccessivo consumo della batteria. Ciò ovviamente impediva la ricezione delle notifiche fino alla successiva riapertura, a meno che l’utente non specificava quelle ad alta priorità nelle impostazioni. Nella EMUI 5.0 è invece possibile indicare quali app in background devono essere chiuse e quali devono rimanere sempre in esecuzione.

Christophe Coutelle, responsabile della divisione software di Huawei, ha dichiarato che l’autonomia non può essere migliorata a svantaggio dell’esperienza utente. Con la nuova interfaccia è stata sviluppata una tecnologia di machine learning che analizza le preferenze dell’utente e assegna le risorse alle app, in base alla loro frequenza di utilizzo. Il sistema funziona offline (sullo smartphone) e non richiede l’accesso al cloud. Oltre che incidere positivamente sulla durata della batteria, la tecnologia garantisce lo sfruttamento ottimale di processore, RAM e storage.

La EMUI 5.0 è già disponibile sul Mate 9 e presto arriverà su altri modelli (Huawei Mate 8, P9, P9 Plus, P9 Lite, Nova e Nova Plus), insieme ad Android 7.0 Nougat. Anche se gli altri smartphone, tra cui P8 e Mate S, non verranno aggiornati alla nuova versione del sistema operativo, Coutelle ha tuttavia promesso aggiornamenti che includeranno alcune funzionalità della EMUI 5.0.