QR code per la pagina originale

Mediaroom, la nuova IPTV di Microsoft

Microsoft ha annunciato la disponibilità di Mediaroom, la nuova versione della sua piattaforma IPTV. Molte le novità annunciate tra cui la condivisione dei media attraverso la rete e il supporto per il digitale terrestre

,

La piattaforma IPTV (Internet Protocol Television) proposta da Microsoft cambia pelle a partire dal nome, che passa da Microsoft TV IPTV Edition a Microsoft Mediaroom, e si preannuncia decisamente più ricca di funzioni e contenuti rispetto al passato, nonchè in grado di mostrare finalmente tutte le sue potenzialità. La società di Redmond ha inoltre presentato un kit di sviluppo tramite il quale i produttori di terze parti potranno creare applicativi specificatamente pensati per tale piattaforma.

Microsoft Mediaroom

Microsoft Mediaroom

La piattaforma IPTV di Microsoft è giunta così alla sua terza versione, ponendosi l’obiettivo di porre fine a tutta una serie di problemi che erano stati riscontrati in precedenza da molti utenti.
«Si tratta di una tecnologia nuova di zecca», ha dichiarato il portavoce di Microsoft Jim Brady, «ci siamo lasciati alle spalle la messa a punto del servizio. Ora la piattaforma comincerò veramente a gonfiare i muscoli e a mostrare le sue capacit&agrave». L’azienda di Bill Gates ha dichiarato che oltre 18 tra i principali Service Provider mondiali hanno stipulato un accordo per fornire i loro contenuti digitali su Mediaroom (sulla base degli ottimisti giudizi già espressi anzitempo).

Mediaroom

Passando direttamente attraverso i network internet ad alta velocità, l’IPTV offre un modo nuovo di intendere la televisione, offrendo una modalità di visione più ricca e apportando una serie di nuove funzionalità, alcune delle quali prese direttamente dal Web. Rispetto alle precedenti edizioni, la nuova piattaforma Microsoft Mediaroom introduce una serie di nuove caratteristiche, tra le quali troviamo il “Personal media sharing“, in grado di permettere agli utenti di ascoltare brani o di visualizzare immagini digitali memorizzati in ogni Pc presente in casa. Il “Multimedia Application Environment” aggiunge alla piattaforma il supporto per un certo numero di servizi web e per le applicazioni scritte da terze parti utilizzando il kit di sviluppo realizzato da Microsoft; sarà così possibile offrire servizi particolarmente evoluti come il video-on-demand, i “casual game” (giochi semplici ed immediati) e la TV interattiva. L'”Enhanced MultiView capabilities” si incarica di visualizzare su di un singolo schermo diversi canali, programmi o angolazioni. È previsto inoltre il supporto per il Digitale Terrestre.