Tablet PC: ecco il Compaq TC4400

Su Webnews, di recente, è comparsa una video-recensione del modello HP Compaq TC4400, un TabletPC dalle caratteristiche interessanti che potrà, di certo, interessare a quell’utenza professionale che ha bisogno di un tablet compatto, dalle prestazioni medio-elevate.Il modello in oggetto è un cosiddetto “modello ibrido”, in quanto include oltre al solito schermo + stilo, anche una

Su Webnews, di recente, è comparsa una video-recensione del modello HP Compaq TC4400, un TabletPC dalle caratteristiche interessanti che potrà, di certo, interessare a quell’utenza professionale che ha bisogno di un tablet compatto, dalle prestazioni medio-elevate.

Il modello in oggetto è un cosiddetto “modello ibrido”, in quanto include oltre al solito schermo + stilo, anche una tastiera. Ha uno schermo da 12″, processore dual core da 2GHz Intel, 2.1 Kg di peso e come sistema operativo utilizza Windows XP Tablet Edition, rimandando quindi l’adozione di Windows Vista.

Molti di voi già sapranno cosa sia un TabletPC, per gli altri credo sia comunque necessario spendere qualche parola. Il concetto di Tablet PC l’ha inventato Microsoft, e da quest’ultima viene l’unico sistema operativo che supporti degnamente questo tipo di computer: Windows XP Tablet Edition, Windows Vista è compatibile in tutte le sue versioni.

I Tablet PC sono essenzialmente dei computer dotati di una specie di penna detta stilo, con cui è possibile scrivere, o disegnare, direttamente sul monitor del computer. Esistono due tipi di TabletPC: i modelli ibridi, come il TC4400, e le cosiddette lavagnette, che sono sprovviste di tastiera e che includono unicamente lo schermo sensibile.

Il principio di funzionamento di questi “aggeggi” è molto semplice, i monitor sono dei semplici display a cristalli liquidi su cui però viene costantemente mantenuto un campo elettromagnetico. Questo campo interagisce con l’elettronica contenuta nella penna, permettendo così di tracciarne la posizione sullo schermo. In questo modo si possono poggiare le mani sul monitor senza effetti sgradevoli, inoltre nella penna non sono presenti batterie, l’energia necessaria al funzionamento infatti la prende direttamente dal campo elettromagnetico generato dal display, un po’ come avviene per i dispositivi RFID.

Attualmente tali computer hanno una diffusione limitata, soprattutto in virtù del prezzo elevato e dal fatto che sono considerati utili solo dai professionisti, target al quale punta il modello in oggetto.

Personalmente ritengo che sei i prezzi fossero più contenuti (il Compaq TC4400 oscilla fra i 1.600? e i 2.000?) questi computer si rivelerebbero molto utili anche all’utenza comune, studenti compresi.

Ti potrebbe interessare
Motorola + Verizon + Google = Droid
Android

Motorola + Verizon + Google = Droid

Droid nasce dall’impegno comune di Motorola, Verizon e Google per sfidare l’iPhone. Il telefono utilizza Android 2.0, naviga in 3G e sfrutta un ampio schermo touchscreen ed una tastiera QWERTY a scomparsa: “Tutto quel che iPhone non fa, Droid lo fa”

Rallenta la crescita del traffico in rete
Prezzi e tariffe

Rallenta la crescita del traffico in rete

Secondo l’ultimo rapporto di TeleGeography, il traffico online è cresciuto del 53%, con una diminuzione di 8 punti percentuali rispetto alla precedente rilevazione. Nessun collasso in vista: il traffico in Rete utilizza il 29% della banda disponibile.