QR code per la pagina originale

Telefonica, accordo per i pagamenti mobile

L'accordo sottoscritto con Google, Microsoft, Facebook e RIM permetterà agli utenti di Telefonica di addebitare gli acquisti sul credito telefonico.

,

Telefonica, il gigante europeo delle telecomunicazioni, ha annunciato la sottoscrizione di un accordo con Google, Microsoft, Facebook e RIM che permetterà agli utenti mobile di effettuare acquisti di oggetti virtuali e servizi utilizzando il credito telefonico. La funzionalità offrirà una semplice modalità di pagamento soprattutto nei paesi in cui le carte di credito sono poco diffuse.

Il Direct-to-bill è già attivo in diversi paesi europei e presto verrà esteso ad altri 14 mercati in tutto il mondo. Il pagamento diretto mediante il credito telefonico permette, ad esempio, di acquistare un’applicazione, un gioco o un bene virtuale, come quelli presenti sulla piattaforma di Facebook, senza la necessità di utilizzare una carta di credito. Il sistema di pagamento mobile rappresenta un’importante opportunità per gli utenti dei paesi in via di sviluppo. Telefonica ha una forte presenza in America Latina, dove il 60% della popolazione non possiede un conto bancario e dunque una carta di credito. L’accordo sottoscritto con i quattro big della tecnologia porterà sicuramente ad un incremento degli acquisti effettuati mediante smartphone sui rispettivi store digitali.

Google Play, ad esempio, offre già la possibilità di addebitare il prezzo degli acquisti sul credito telefonico degli utenti di O2 in Germania e, prossimamente, si aggiungerà anche Movistar in Spagna. In futuro gli operatori potranno creare un proprio canale dedicato oppure uno store-in-store per la vendita diretta delle proprie applicazioni o per dare maggiore visibilità alle app degli sviluppatori.

Anche sul Marketplace di Windows Phone verrà attivata una funzionalità simile con una sezione dello store dedicato agli utenti di Telefonica. Facebook integra già un sistema di pagamento mobile che ora verrà esteso ai mercati in cui opera la compagnia spagnola. I possessori di uno smartphone BlackBerry, infine, possono effettuare gli acquisti mediante la piattaforma Direct-to-bill in Germania e i Premium SMS nel Regno Unito.

Ed è questo un modello destinato a prendere piede, con varie aziende ed in varie forme, in tutto il continente in tempi brevi.

Fonte: The Next Web • Notizie su: