QR code per la pagina originale

Jerry Bruckheimer nel mondo dei videogiochi

Jerry Bruckheimer, il nome dietro a serie quali CSI, Senza Traccia e Cold Case, già produttore di Con Air, Top Gun e I Pirati dei Caraibi, si prepara ad entrare nel mondo dei videogiochi fianco a fianco con MTV. E promette un approccio innovativo

,

Jerry Bruckheimer, uno dei produttori cinematografici e televisivi tra i più conosciuti al mondo (in Italia soprattutto per la serie CSI, nonchè per vari film di grande successo quali il recente “I Pirati dei Caraibi”), ha deciso che il suo futuro passerà anche per il mondo dell’intrattenimento videoludico. La sua avventura non sarà però in solitaria: MTV affiancherà il produttore tramite la divisione MTV Games ed annuncia l’accordo immediatamente tramite il proprio sito ufficiale.

Bruckheimer non si è sbilanciato sugli obiettivi che l’abbinata con MTV intende porsi: il produttore ammette di aver giocato appena qualche partita ad Halo (riferimento comunque interessante, in quanto direttamente ad un “blockbuster” del settore ed a una esclusiva Xbox) e dunque ancora si è in cerca di esperti per espletare le pratiche per l’avvio di un progetto vero e proprio (guidato comunque in prima persona dallo stesso produttore). Bruckheimer spiega però di voler trovare qualcosa fuori dalle righe, imprimendo anche ai videogiochi l’impronta già data alle proprie produzioni (l’esempio adoperato è l’aver resuscitato i film di pirati creandone una nuova rilettura, o l’aver avuto successo con “Top Gun” quando nessuno credeva più ai film sul mondo dell’aviazione).

Il fatto di essere in partnership con MTV non avrebbe il significato di un orientamento dei prodotti verso la musica. Sui tempi, inoltre, ancora non ci sono quantificazioni precise: 18 mesi per un progetto tradizionale, molto meno se si riuscirà ad ottenere qualcosa di alternativo per mobile, tv o cosiddetti “spazi virtuali”. L’eccitazione del momento è nelle parole terminali del comunicato: si cita l’accordo tra Activision e Bizarre Studios, si ricorda la separazione tra Bungie e Microsoft, si rammenta che anche Vivendi sarà della partita, ed in tutto ciò l’abbinata MTV/Bruckheimer entra per rastrellare una parte di un mercato che si preannuncia in grande spolvero per la prossima stagione.