QR code per la pagina originale

Microsoft Italia: Pietro Scott Jovane nuovo CEO

Sarà Pietro Scott Jovane il nuovo amministratore delegato di Microsoft Italia, dopo aver preso il testimone lasciato da Mario Derba. Al suo attivo una profonda esperienza in ambito finanziario e la guida della divisione online della società

,

Cambio di guardia ai vertici Microsoft: Mario Derba, attuale amministratore delegato della società, passerà a breve il testimone a Pietro Scott Jovane, presente nella scuderia di Redmond sin dal 2003 e da un paio d’anni alla guida della divisione online della società.

Nato a Cambridge (USA) nel 1968, Pietro Scott Jovane si è laureato in Economia e Commercio e ha ricoperto diversi importanti ruoli in ambito finanziario. Dopo numerose esperienze all’estero, è rientrato in Italia nel 2000 per assumere l’incarico di Chief Financial Officer di Matrix e successivamente ricoprire il ruolo di Responsabile del Controllo di Gestione del Gruppo Seat. Nel 2003 è entrato ufficialmente in Microsoft ove ha accumulato importanti esperienze professionali in ambito finanziario, sino a divenire Country Manager di Online Services Group (la divisione online di Microsoft a cui fanno capo i brand Windows Live, MSN e Microsoft Advertising).

«Guidare Microsoft in Italia significa anche cercare di incidere sul presente e sul futuro digitale del nostro Paese, contribuendo alla realizzazione di una società che veda nelle tecnologie una importante chiave di sviluppo e benessere», ha dichiarato Pietro Scott Jovane. «Aver lavorato molti anni in campo finanziario e aver seguito settori innovativi come quello delle telecomunicazioni e dell’online sono convinto mi sarà di grande aiuto per il nuovo ruolo professionale che mi attende». Scott Jovane è il quinto manager che si avvicenda alla guida della filiale italiana della società di Redmond, dopo Umberto Paolucci (della quale oggi è Presidente, oltre che Vice President Microsoft Corporation e Senior Chairman Microsoft EMEA), Mauro Meanti, Marco Comastri e il già citato Mario Derba.