Opera Coast, nuovo touch browser per iPad

Opera Coast è stato progettato da zero per il tablet Apple. Eliminati tutti gli elementi inutili per fare posto ai contenuti accessibili tramite gesture.

Opera Software ha annunciato un nuovo browser per iPad, sviluppato da zero per sfruttare al massimo il tipo di interazione offerto dai moderni dispositivi touch. A differenza dei browser attuali, adattati per funzionare su tablet e smartphone, Opera Coast è un browser che privilegia le gesture, focalizzando l’attenzione dell’utente sui contenuti. I pulsanti, le barre di scorrimento e le schede sono scomparse per fare posto ad un interfaccia a pieno schermo. Opera Coast è il primo browser ottimizzato per tablet.

Huib Kleinhout, team leader del progetto Coast, ha spiegato il motivo principale che ha portato alla realizzazione del browser per iPad. Nonostante i siti web siano sempre più complessi con pagine piene di immagini, video e altri contenuti interattivi, l’esperienza di navigazione non è cambiata con l’arrivo dei tablet. L’interfaccia di Opera Coast non è una versione ingrandita dell’interfaccia per smartphone o una versione rimpicciolita dell’interfaccia per desktop, ma ogni elemento è stato realizzato appositamente per iPad.

Niente pulsanti avanti e indietro o scomode schede da selezionare per aprire una pagina web. Opera Coast è interamente basato su gesture e animazioni. La schermata home ha tre elementi principali: un campo per la ricerca e gli indirizzi, una griglia Speed Dial con grandi icone quadrate per i siti, e un’icona nella parte inferiore dello schermo per i siti aperti di recente. Con uno swipe verso destra o sinistra l’utente può scorrere tra i siti, mentre con un tap-and-hold può spostare i riquadri nella posizione preferita.

Per avviare una ricerca è sufficiente toccare e trascinare verso il basso il campo apposito. Durante la digitazione verranno suggeriti i siti nella parte destra e le keyword nella parte inferiore. All’interno della pagina web vengono mostrati nella parte inferiore dello schermo il pulsante Home (al centro) e il pulsante dei siti recenti (a destra). Per chiudere un sito basta uno swipe verso l’alto, mentre per navigare tra le pagine è sufficiente uno swipe verso destra o sinistra, come quando si sfoglia una rivista cartacea. Uno swipe verso il basso, invece, ricarica la pagina. Un warning viene mostrato per ogni sito sospetto e l’utente può accedere alle informazioni dettagliate sulla sua reputazione.

Opera Coast non sfrutta il servizio dell’azienda norvegese che comprime le pagine web per velocizzare il caricamento (come su Opera mini), ma è basato sul motore di rendering WebKit integrato in iOS, quindi è soggetto alle note limitazioni che Apple impone ai browser diversi da Safari. Il browser è gratuito e forse in futuro sarà disponibile anche per le altre piattaforme mobile.

Ti potrebbe interessare