Nuova tecnologia di crittografia per i dischi Fujitsu

Verso la fine dello scorso mese il Trusted Computing Group (TCG) ha annunciato le specifiche dello standard di crittografia Opal SSC per hard disk, SSD e memorie flash.Fujitsu, uno dei produttori che ha partecipato alla stesura delle specifiche, ha sviluppato una nuova tecnologia di protezione per i propri dischi da 2,5 pollici, aderente allo standard

Verso la fine dello scorso mese il Trusted Computing Group (TCG) ha annunciato le specifiche dello standard di crittografia Opal SSC per hard disk, SSD e memorie flash.

Fujitsu, uno dei produttori che ha partecipato alla stesura delle specifiche, ha sviluppato una nuova tecnologia di protezione per i propri dischi da 2,5 pollici, aderente allo standard del TGC.

Le funzionalità principali sono l’autenticazione pre-boot e la partizione sicura.

Usando un hard disk compatibile con lo standard Opal SSC, è possibile adottare tecniche di autenticazione pre-boot estremamente sofisticate come quelle biometriche o quelle basate su smart card, attivandole prima ancora che venga lanciato il sistema operativo. Grazie a questa nuova tecnologia, viene garantito un ambiente molto più sicuro rispetto a quello attuale, che prevede solamente l’inserimento di una password da tastiera.

La “partizione sicura” è una tecnologia che permette di suddividere la capacità dell’hard disk in un determinato numero di zone sicure. Ciascuna partizione può essere protetta con una specifica chiave crittografica, in questo modo da consentire l’accesso esclusivamente al proprietario effettivo della partizione e agli utenti da lui autorizzati. Questa tecnologia permette ad esempio di archiviare e proteggere i contenuti e le relative autorizzazioni all’interno di partizioni separate utilizzabili in base alla natura delle informazioni archiviate, garantendo maggiori livelli di protezione nella gestione dei dati.

Fujitsu collabora anche con diverse aziende (McAfee, SECUDE, Wave Systems e WinMagic) per integrare queste tecnologie nei loro software e garantire un livello elevato di protezione in ambito aziendale.

Ti potrebbe interessare
Galaxy Tab raggiunge 1 milione di pezzi venduti
Google

Galaxy Tab raggiunge 1 milione di pezzi venduti

Un milione di volte Galaxy Tab: è questo il dato che emerge dalle analisi di mercato di Samsung, che con entusiasmo annuncia di aver raggiunto uno degli obiettivi prefissati per il tablet. Le speranze erano quelle di tagliare il nastro entro la fine del 2010, risultato raggiunto con circa un mese di anticipo.Sono stati necessari

X10 Commander: iPhone e controllo domotico
ipad iphone kodak

X10 Commander: iPhone e controllo domotico

La presenza di device come iPhone e la sua recente evoluzione, il modello 3G S, ha contribuito a incrementare la potenza di calcolo che costantemente ci portiamo a passeggio, rendendoci in grado di effettuare operazioni che fino a qualche anno fa sembravano impossibili.Finalmente qualcuno ha deciso di sfruttare queste capacità per creare un avanzato sistema

Giovani artisti e Internet: le opinioni dei Gemelli Diversi e di Sal Da Vinci
Prezzi e tariffe

Giovani artisti e Internet: le opinioni dei Gemelli Diversi e di Sal Da Vinci

Quando si parla ai cantanti della tutela del diritto d’autore, la risposta non può che andare in un senso ben preciso. Eppure, soprattutto i giovani artisti dimostrano un certo riguardo nei confronti di chi porta esigenze contrapposte alle loro.Infatti, ecco alcune dichiarazioni interessanti (e interessate) rilasciate da due giovani protagonisti dell’ultimo Festival di Sanremo.

Google Earth conquista la terza dimensione
Software e App

Google Earth conquista la terza dimensione

Google è in procinto di acquistare da Stanford una tecnologia da integrare in Google Earth, in grado di generare automaticamente modelli di edifici in 3D. Tale mossa è volta principalmente a contrastare il servizio Virtual Earth di Microsoft

Desktop search nel mirino dei virus
Software e App

Desktop search nel mirino dei virus

Il prossimo ambito obiettivo dei virus emergenti saranno gli strumenti di desktop search: immessi sul mercato in fretta e furia dai big del settore e tuttora in fase beta, questi tool di indicizzazione potrebbero divenire presto una preda ambita