Accordo tra Apple e Psystar per 2,7 milioni di dollari

La disputa legale tra Apple e Psystar si avvicina all’epilogo e, come era prevedibile, sarà la piccola azienda della Florida ad essere sconfitta.Dopo il giudizio sommario emesso dal giudice William Alsup e l’ingiunzione permanente depositata da Apple, Psystar si è accordata per pagare un risarcimento pari a 2,675 milioni di dollari.In particolare, la somma specificata

La disputa legale tra Apple e Psystar si avvicina all’epilogo e, come era prevedibile, sarà la piccola azienda della Florida ad essere sconfitta.

Dopo il giudizio sommario emesso dal giudice William Alsup e l’ingiunzione permanente depositata da Apple, Psystar si è accordata per pagare un risarcimento pari a 2,675 milioni di dollari.

In particolare, la somma specificata si riferisce alla causa in corso presso la corte di San Francisco e non influenzerà la causa che Psystar ha mosso contro Apple al tribunale della Florida.

I 2,675 milioni di dollari sono stati calcolati sommando il pagamento di 1.337.500 dollari per i danni derivanti da infrazione del copyright, violazione contrattuale e violazione del Digital Millennium Copyright Act, e il pagamento di 1.337.500 dollari per danni addizionali e spese legali.

Apple, in cambio, ha deciso di ritirare le altre accuse contro Psystar, sulle quali il giudice Alsup non ha espresso il giudizio sommario, come violazione del marchio e concorrenza sleale. Entrambe le parti, infine, hanno stabilito che l’accordo raggiunto non andrà ad influenzare (in positivo o in negativo) la causa in corso in Florida.

Psystar spera comunque di continuare a vendere Rebel EFI, il software presentato ad ottobre che permette di installare qualsiasi sistema operativo, compreso Snow Leopard, su ogni computer.

Rimane il dubbio sulle reali possibilità per Psystar di pagare la somma concordata. Dalla documentazione presentata per la procedura di bancarotta, il valore totale degli asset risulta inferiore ai 50.000 dollari.

Ti potrebbe interessare
AGCOM: stop alle bollette pazze per l’Internet mobile
Prezzi e tariffe

AGCOM: stop alle bollette pazze per l’Internet mobile

E dopo che l’Unione Europea ha detto stop alle bollette pazze per chi si connette per sbaglio dall’estero via rete 3G, obbligando i gestori ad introdurre un limite oltre il quale bloccare la linea, finalmente anche l’Autority italiana ha deciso di adottare la stessa linea anche per le connessioni mobili nostrane.Qualcuno potrebbe dire che “si

Bologna: tra 6 mesi WiFi gratis in tutto il centro
Prezzi e tariffe

Bologna: tra 6 mesi WiFi gratis in tutto il centro

Tra 6 mesi i bolognesi potranno usufruire di una fitta e performante rete WiFi in tutto il centro storico.A riferirlo al Corriere della Sera, Gaudenzio Garavini, direttore generale all’Organizzazione, personale, sistemi informativi e telematica della Regione Emilia-Romagna.Il comune sta per firmare un accordo con Goonet, un’azienda di Ferrara che si occuperà della messa in opera

La storia di Google
Imaging

La storia di Google

Ormai Google non è solo un motore di ricerca come gli altri, infatti, oltre ad essere il più famoso e il più usato, offre una serie di servizi di grande rilevanza e che si caratterizzano per la loro efficienza.Fra i molti si possono ricordare, per la loro portata innovativa, Google Transit, che consente di pianificare

Il Politecnico di Milano: un punto di accesso Wi-Fi un po’ atipico
Prezzi e tariffe

Il Politecnico di Milano: un punto di accesso Wi-Fi un po’ atipico

Capisco che il titolo possa sembrare un po’ strano, ma quest’oggi voglio raccontarvi una curiosità relativa alla rete infrastrutturale wireless che copre il territorio del Politecnico di Milano. Questo Access Point pubblico Wi-fi è disponibile per studenti, personale tecnico-amministrativo, docenti ed ospiti del politecnico (invitati a conferenze, ecc..) e copre quasi la totalità dell’area dell’ateneo