Toyota-Intel: un ecosistema per la guida autonoma

L’automaker e il chipmaker insieme per il progetto Automotive Edge Computing Consortium dedicato alla guida autonoma: tra i partecipanti anche Ericsson.

Parliamo di

Che la guida autonoma sia la next big thing del settore automotive è ormai cosa certa. Tutte le più grandi e importanti realtà del settore si stanno attivando per giocare un ruolo da protagonista nella nuova era della mobilità. Tra queste anche Toyota, che annuncia oggi una nuova partnership con Intel (dopo quelle già siglate con Microsoft e nVIDIA), finalizzata alla creazione di un intero ecosistema dedicato proprio alle self-driving car.

Le due aziende non saranno le sole che prenderanno parte al progetto. L’obiettivo è quello di dar vita a una piattaforma attraverso la quale condividere le informazioni relative ai veicoli senza conducente, così che gli automaker possano sfruttare i dati per migliorare i servizi di assistenza forniti agli utenti, basandosi su un’infrastruttura interamente cloud. Insomma, la perfetta incarnazione del concetto di mobilità connessa. La nuova alleanza prende il nome di Automotive Edge Computing Consortium e coinvolgerà anche Ericsson, il fornitore di componenti giapponese Denso Corp. e l’operatore nipponico NTT DoCoMo.

L’avvento della guida autonoma sarà accompagnato da una necessità sempre maggiore di immagazzinare e gestire dati. Le previsioni formulate da Toyota parlano di 10 EB (un exabyte equivale a un milione di TB) ogni mese già entro il 2025. Un volume enorme, 10.000 volte maggiore rispetto a quello odierno, inevitabilmente destinato a crescere progressivamente ed esponenzialmente nel corso del tempo.

Ovviamente il salvataggio e la condivisione delle informazioni dovranno essere operati in pieno rispetto delle normative vigenti in tema di privacy, in forma aggregata e non riconducibile ai singoli utenti, assicurando così la massima protezione dei dati personali. Sarà questo un altro aspetto non di secondaria importanza di cui tenere conto quando sempre più veicoli saranno connessi alla Rete, nell’era del V2V (Vehicle-to-Vehicle) e del V2I (Vehicle-to-Infrastructure).

Ti potrebbe interessare
Windows 7: personalizzare i colori di finestre, taskbar e menù Start
Web e Social

Windows 7: personalizzare i colori di finestre, taskbar e menù Start

Gli utenti Windows hanno a disposizione tantissime utilità per personalizzare l’aspetto dell’interfaccia grafica, modificando anche il look di desktop, finestre e menù.Il sistema offre comunque alcuni strumenti di base realizzati per modificare le principali impostazioni dell’interfaccia utente, rivolti ad esempio a finestre e barra delle applicazioni.

Nuove indiscrezioni sul Blackberry 9700a Onyx Delta
Google

Nuove indiscrezioni sul Blackberry 9700a Onyx Delta

Blackberry sta lavorando a un’evoluzione del suo modello RIM 9700 Bold 2. Lo smartphone in questione è il nuovo BlackBerry 9700a soprannominato Onyx Delta.La memoria flash è di 512 MB, il firmware montato è il nuovo RIM 6.0; novità anche per il browser BlackBerry Webkit di nuova concezione. A corredo, come di consueto, troviamo una

Microsoft lancia un servizio video rivale di BBC iPlayer
Microsoft

Microsoft lancia un servizio video rivale di BBC iPlayer

Microsoft entra nel settore video lanciando un player gratuito che potrebbe diventare il rivale diretto di iPlayer della BBC. Un canale online che, attraverso il rinnovato portale MSN, offrirà inizialmente un migliaio di ore di programmazione televisiva dedicata ai giovani, alle famiglie e ai giovani professionisti.E, a differenza di iPlayer, che permette di vedere gratuitamente

VMware porta Android a braccetto con Windows CE
Android

VMware porta Android a braccetto con Windows CE

VMware, pionieristica azienda dell’oggi fiorente mercato della virtualizzazione, ha mantenuto la parola data qualche tempo fa, presentando al World Mobile Congress una soluzione di virtualizzazione per device mobili.Grazie alla Mobile Virtualization Platform, un Windows CE 6 e un Android coesistono contemporaneamente sullo stesso device, un Nokia N800.I commenti ascoltati durante il filmato, riguardanti ad esempio